PRODOTTI

Carrelli porta-lingottiere cpl

I carrelli porta lingottiere possono essere costruiti con differenti materiali, mediante profilati saldati, e montati su quattro o sei ruote che scorrono su rotaie di cui due di queste motrici.
L'azionamento delle ruote può essere sia manuale che automatico. L'automatismo di traslazione prevede un movimento elettrico di traslazione con ruota

Carrelli sollevabili per colata e solidificazione lingotti

Carrelli Sollevabili con piano in acciaio o ghisa, utilizzati per la colata e la solidificazione di lingotti. Il meccanismo di sollevamente può essere sia automatico che manuale.

Concentratori di flusso

Al fine di ridurre l'effetto dell'esposizione ai campi elettromagnetici, è stata finalmente introdotta in Europa una nuova legislazione: la direttiva europea 2004/40/CE, poi modificata dalla direttiva 2008/46/CE introdotta nel 2013.
Tali norme fissano il limite dei valori per i campi elettromagnetici generati da macchine industriali come

Forni di fusione fim/nt (estrazione manuale)

Assoluta uniformità del titolo delle leghe garantita dal funzionamento a media frequenza del convertitore   Riduzione dei cali di fusione grazie ad una distribuzione più omogenea della temperatura sui materiali da fondere tale da evitare lo “skin effect”, ovvero la “bruciatura del metallo”, tipico inconveniente dei

Forni di fusione fim/pt

i forni Italimpianti Orafi hanno la peculiarità unica nel mercato di funzionare a media frequenza con un generatore ad elevatissimo rendimento che risulta più sicuro per quanto riguarda le emissioni nocive in alta frequenza e che garantisce un energico mescolamento della leghe altrimenti impossibile.

Forni di fusione fim/tpu (ribaltamento meccanico)

Assoluta uniformità del titolo delle leghe garantita dal funzionamento a media frequenza del convertitore   Riduzione dei cali di fusione grazie ad una distribuzione più omogenea della temperatura sui materiali da fondere tale da evitare lo “skin effect”, ovvero la “bruciatura del metallo”, tipico inconveniente dei conver

Forni fusione fim/cpu (ribaltamento idraulico)

Assoluta uniformità del titolo delle leghe garantita dal funzionamento a media frequenza del convertitore   Riduzione dei cali di fusione grazie ad una distribuzione più omogenea della temperatura sui materiali da fondere tale da evitare lo “skin effect”, ovvero la “bruciatura del metallo”, tipico inconveniente dei conver

Forni fusione sottovuoto fim/fpt (leghe palladio, platino)

L’alto livello tecnico raggiunto nella progettazione degli induttori, abbinato ad una tecnica di costruzione anch’essa modulare e l’impiego di materiali di alta qualità, garantisce il massimo della produzione anche nelle più severe condizioni. Il forno è composto da un involucro completamente in acciaio inox rafreddato ad acqua in cui ruota la cassa con crogiolo e lingottiera o cilindro per microfusione per la colata basculante. Il ribaltamento della cassa avviene mediante motoriduttore con inverter e joystick proporzionale.

Forni fusione statici a gas fgr (oro, argento, leghe, ceneri)

Il forno viene usato per la fusione dei metalli nonché per la fusione di ceneri preziose.

E’ provvisto di un crogiolo senza becco, consente di fondere da 6 a 75 kg di ceneri e fondenti, oppure da 19 a 250 kg di leghe metalliche, in funzione del modello scelto. Il forno, partendo dalla temperatura ambiente, impiega 2 ore e mezza per effettuare la prima fusione; le successive vengono effettuate in meno di 60 minuti. Il ribaltamento del crogiolo viene effettuato mediante due martinetti e centralina idraulica.

Forni per colata continua fim/cc

Il forno per colata continua di metalli e leghe di metalli preziosi è progettato per fornire all'utilizzatore strisce di prodotto di forma definita (quadro, rettangolo, tondo, tubo, nastro, altro...) da inviare alle successive lavorazioni meccaniche di trafilatura, laminazione o altro.
Il forno a colata continua è principalmente composto da due zone sovrapposte, una zona di fusione dei metalli ed una zona di solidificazione controllata degli stessi in una forma definita.

Forno a tunnel per la produzione di lingotti d'oro e argento t-barmaster

T-Barmaster™ è un forno a tunnel a induzione progettato per essere flessibile e semplice da utilizzare sebbene racchiuda una tecnologia molto avanzata. Disponibile in diversi modelli, ogni T-Barmaster™ Tera Automation è concepito, gestito e assemblato nella nostra azienda.

Forno di fusione rotativo a gas

Il TBRF è un forno piro-metallurgico che ha molte applicazioni. La tecnologia adottata è stata inizialmente impiegata dall'industria del rame e nichel, ed ora è diventata la tecnologia principale per il recupero dei metalli preziosi.

Forno rotativo di fusione ad induzione - fim/ro

Nuovo forno ad induzione magnetica con crogiolo rotante, progettato per la fusione di leghe metalliche e scarti di lavorazione.

Idroestrattore centrifugo

La macchina serve per il lavaggio ed asciugatura di catene e minuteria metalliche, melme di argento e/o cristalli di argento. L’idroestrattore è interamente costruito in acciaio inox lucidato, presenta un paniere estraibile, bilanciato staticamente e dinamicamente.

Impianti produzione graniglia fim/rpg

Convertitore media frequenza   Forno di fusione con ribaltamento idraulico o meccanico   Recipiente produzione graniglia   Telaio per sollevamento forno fusorio, completo di scale di servizio e di passerella   Binari per scorrimento recipiente produzione graniglia

Impianti produzione graniglia in atmosfera protetta

Un applicazione particolarmente utilizzata per questo tipo di impianto è la fabbricazione di Leghe Madri (Master Alloys). La graniglia cosi prodotta è spesso impiegata per la realizzazione di leghe contenenti una percentuale variabile di metalli preziosi (Oro Bianco, Oro Giallo, Oro Rosso, Leghe di Palladio..)

Impianti produzione lingotti fim/ling

Questi impianti servono per la produzione di lingotti da 1-2 kg, sia in modalità manuale che in modo “full automatic”, comprensivo di robotizzazione per operazioni di pesatura e caricamento crogioli, operazioni di slingottamento ecc.

Impianto di atomizzazione a gas per leghe metalliche

  Italimpianti produce una vasta gamma di atomizzatori a gas appositamente progettati per la produzione di polveri metalliche, disponibili in dimensioni ridotte da utilizzare in laboratorio fino ad arrivare ad impianti di grandi dimensioni per una vera e propria produzione industriale. La speciale geometria dell'ugello consente una produzione

Impianto di atomizzazione ad acqua per leghe metalliche

La fusione dei metalli può avvenire in aria o in atmosfera controllata, sia in vuoto che a pressione atmosferica.
Questo consente di fondere ed atomizzare qualsiasi tipo di metallo anche basso fondente e/o facilmente ossidabile come zinco, alluminio, rame, argento...

Recipiente per graniglia con pompa tipo rpg

Il recipiente serve per la produzione di:
• Graniglia sferica di Oro e Argento fino
• Graniglia sferica di Oro e Argento non fino
• Graniglia a basso spessore e alta superficie destinata all'affinazione.

Refrigeratore d'acqua tipo tae-evo

Il refrigeratore d’acqua tipo “TAE EVO” e’ particolarmente indicato in tutti i casi in cui e’ necessario mantenere la temperatura dell’acqua di raffreddamento dell’impianto entro un determinato campo di valori.