Forni Di Incenerimento Pirolitico

Forno di Incenerimento Pirolitico FI/200Forno di Incenerimento Pirolitico 2 FI/200Forno di Incenerimento Pirolitico 3 FI/200Funzionamento Impianto IncenerimentoForno di Incenerimento FI-C
La tecnologia con la quale è stato progettato l’impianto è basata essenzialmente su un processo di piroscissione controllata della componente organica del rifiuto da smaltire con successiva termo-distruzione della stessa componente in fase gas e contemporanea calcinazione del rifiuto inorganico.

Questo impianto è stato ritenuto rispondente ai requisiti in materia d’inquinamento rispettando totalmente i valori di emissione imposti.

Questo sistema, vanta le seguenti prerogative:

  • Le ceneri residue sono ceneri assolutamente inerti in quanto il processo porta alla calcinazione del rifiuto eliminando così tutta la parte organica del materiale; ciò assicura un recupero pressoché completo del metallo.

NOTA : l’eliminazione di tutta la parte organica comporta l’assenza di residui carboniosi;    tali residui, se presenti, sono causa di perdita di materiale prezioso in quanto l’oro contenuto nel carbone finisce nelle scorie durante la successiva fase di fusione.

Garantisce il passaggio dei fumi direttamente in fiamma e quindi ad una temperatura costante di oltre 1300 °C ( temperatura di fiamma ).

Nota: un parametro importante tenuto in grande considerazione dai progettisti di post-combustori è, infatti, la percentuale di contatto aria da depurare-fiamma di combustione che deve essere la più alta possibile; assicurare una permanenza dei fumi a una determinata temperatura non è infatti sufficiente a garantire il corretto abbattimento delle sostanze inquinanti (si possono quasi sempre formare vie preferenziali e, comunque, garantire che tali sostanze passino nella fiamma, quindi in una zona di reazioni radicaliche estremamente aggressive, ne assicura la loro distruzione); con questo sistema grazie alla particolare geometria della camera e del bruciatore primario questa percentuale di contatto è elevatissima infatti i gas inquinanti non vengono semplicemente fatti passare nella fiamma ma vanno direttamente ad alimentarla.

DATI TECNICI FI/50 FI/200
Volume Reattore 50 litri 170 litri
Peso Forno Singolo 600 kg circa 1600 kg circa
Capacità di Trattamento 3 – 4 kg/h 5 – 20 kg/h
Potenza Elettrica Installata 3 kW 7,5 kW
Potenza Nominale 10 kW 40 kW
Potenza Max 30 kW 60 kW
Temperatura di Esercizio 850 °C 850 °C
Temperatura Massima 1200 °C 1200 °C
Pressione Alimentazione Combustibile 22,5 – 35 mbar 22,5 – 35 mbar
Dimensioni Impianto 1600x1600x2900 mm
(Larg. x Prof.tà x Alt.)
2000x2500x2900 mm
(Larg. x Prof.tà x Alt.)
Locale Necessario Circa 20 m2 con
altezza 3 m
Circa 20 m2 con
altezza 3 m
FI/08C FI/04C
Alimentazione Trifase Trifase
Capacità camera post-combustione 0.8 m3 0.4 m3
Produzione Oraria 15 kg/h 10 kg/h
Consumo orario del bruciatore di post-combustione 22 m3/h 22 m3/h
Dimensioni Sportello di Caricamento 450×670 mm 450×670 mm
Dimensioni Ingombro 1300x3450x3000 mm
(Larg. x Prof.tà x Alt.)
1300x2100x3000 mm
(Larg. x Prof.tà x Alt.)
Peso 5000 kg 4000 kg

DOWNLOAD SCHEDA TECNICA (PDF)


RICHIEDI INFORMAZIONI